sabato 29 aprile 2017

Pellestrina, pioggia di squalifiche

Gli isolani hanno perso la testa dopo la sfida con la Santangiolese

La semifinale dei playoff di Terza Categoria costa cara al Pellestrina. Non fosse bastata l'eliminazione sul campo, è arrivata anche una pioggia di squalifiche, conseguenza del clima acceso del match contro la Santangiolese. Sette giornate sono state inflitte a Luca Busetto perché «espulso per doppia ammonizione, insultava e minacciava pesantemente prima un assistente di parte correndogli appresso e poi lo stesso arbitro». Cinque giornate sono state comminate a Luca Vianello, quattro a Mattia Vianello, tre giornate ciascuno a Francesco Scalabrin, Daniele Andreetta, Andrea Scarpa e Devid Vianello. Squalificato fino al 23 maggio il dirigente Luigi Boscolo. Inoltre il Pellestrina è stato multato di 300 euro «per gravissimi insulti e minacce reiterati contro la terna arbitrale da parte dei propri tifosi», si legge nel comunicato, «per gli atti vandalici compiuti dai propri tesserati agli spogliatoi e per il clima intimidatorio instaurato dagli stessi tesserati nei confronti della terna in campo e al termine della partita», tanto che gli arbitri sono stati costretti ad attendere negli spogliatoi per 40 minuti.
Ecco le decisioni relative alla Seconda Categoria. Nel girone N una giornata di stop a Luca Tomaello e Giuseppe Milano (San Martino Pianiga), Mauro D'Alpaos e Fabio Monaro (San Benedetto), Mattia Niero (Ambrosiana Sambruson), Simone Cera (Campocroce), Stefano Sartore (Salese), Nicolò del Mela (Zianigo). Nel gruppo O, sempre per un turno, sono stati fermati dal giudice sportivo Christian
Florean e Marco Burba (Bibione), Andrea Rorato (Gruaro), Maurizio Bullo e Roberto Memo (Burano), Leonardo Fagotto (Gruaro), Riccardo Pupulin (Pramaggiore), Marco Bortolussi (Sindacale), Mauro Moretto (Gainiga), Luca Terribile (San Stino) e Marco Bellotto (Teglio Veneto). (g.monf.)