mercoledì 19 aprile 2017

I turisti all’assalto di Pellestrina vaporetti e autobus vanno in tilt


Il weekend di Pasqua per Pellestrina è stato ottimo in termini di presenze turistiche, con ristoranti e bar che hanno funzionato a pieno regime, ma l’altra faccia della medaglia è stato un lungo insieme di problemi sul fronte dei trasporti. Nelle giornate di Pasqua e Pasquetta, l’isola è stata presa di mira da turisti pendolari che sia a piedi che in bicicletta hanno scelto la località per trascorrere una giornata di relax tra mare e laguna. I problemi hanno riguardato però i collegamenti con gli autobus della linea 11 per raggiungere il Lido e il vaporetto tra Pellestrina a Chioggia.
«Nei giorni antecedenti alle festività, i comitati e le associazioni di Pellestrina si erano già mossi per tempo chiedendo ad Actv il potenziamento della linea 11 con almeno un mezzo aggiuntivo, ma ciò non è avvenuto e le persone sono rimaste a terra, loro malgrado costrette ad attendere quello successivo», segnala Lorenza Vianello, presidente dell’associazione Forti Murazzi, «I cittadini si chiedono se Actv abbia fatto dei monitoraggi sui flussi nelle giornate festive, tenendo conto di tutti gli abbonati e delle migliaia di passeggeri. Ci si chiede anche perché non venga potenziato il servizio con un autobus aggiuntivo». La questione è ormai in piedi da tempo perché i residenti e le associazioni dell’isola hanno più volte protestato con il Comune e Actv anche per le fasce di utilizzo dei pendolari e degli studenti, specie in andata al mattino.
Spesso è stato segnalato anche l’incremento di turisti provenienti da Chioggia che raggiungono il Lido e Venezia attraverso Pellestrina. Lunghe code infatti si sono create al pontile del vaporetto che da Chioggia arriva sull’isola nel corso delle due ultime giornate di festa. Actv ha in passato
svolto verifiche e conteggi dei passeggeri nelle varie fasce orarie e talvolta anche aggiunto dei mezzi. In certe situazioni, come nello scorso fine settimana, i flussi sono aumentati oltre le previsioni. Da Forti Murazzi la richiesta di ulteriori verifiche e accorgimenti. (s.b.)